Travestimenti per adulti e bambini per Carnevale

carnevale costumi e travestimenti personaggi dei film

Travestimenti per adulti e bambini per Carnevale

Che a travestirsi siano adulti o bambini, i personaggi del cinema o dei fumetti hanno una fortissima presa in ogni caso, forti di un’attrazione unica: Batman, Capitan America, Naruto & Co. rappresentano solo alcuni dei vestiti di carnevale più gettonati in questo periodo.

Da sempre gli eroi riscuotono un successo straordinario nel pubblico di tutte le età: sono loro i protagonisti di questi giorni dedicati al divertimento e al gioco. Per strada o al parco è impossibile non imbattersi in tanti piccoli Uomo Ragno, calati pienamente nella parte, e altrettanti Batman. Tra gli adulti, alle feste come alle sfilate, non mancano le versioni femminili di questi eroi, decisamente ristretti.

Ora, ad avere una posizione privilegiata sono i protagonisti (e perché no, anche gli antagonisti) dei film di maggior successo, che prendono spunto per la storia dai fumetti (Marvel, in primis): Wolverine, Flash, Wonder Woman, come pure Joker e Cat Woman. Ma la carrellata dei vestiti di Carnevale migliori è davvero lunga: non si può non ricordare alcuni personaggi come Darth Vader, protagonista/antagonista della saga Stars Wars, o la temibile Regina di Cuori?

Ogni travestimento quanto più è fedele all’originale, tanto più è personale per chi lo indossa. Mettere una maschera significa sognare col proprio eroe, reinterpretandolo liberamente. Nonostante i gusti cambino e le mode passino, la voglia di calarsi nella parte è invariata negli anni. Dacché i bambini negli anni Sessanta e Settanta si vestivano da cowboy, sceriffi o indiani, sognando il vecchio West, Tex e le battaglie lungo le praterie; ai costumi da ninja (con o senza guscio!) degli anni Novanta, inseguiti poi dai pirati, di ogni risma e sorta, per cavalcare le onde della fantasia; fino ai più recenti personaggi di Dragon Ball, o gli intramontabili Simpson, o i già citati eroi dei fumetti americani.

I film, i cartoni animati, i fumetti (per non parlare poi della passione per i manga, esplosa molto più di recente) hanno sempre stimolato moltissimo la fantasia e l’ingegnosità di ciascuno, portando i livelli dell’inventiva a picchi elevati per la realizzazione del costume. Infatti il bello del vestirsi in maschera risiede anche in questo, nella scelta degli oggetti da inserire nel costume, nella realizzazione di alcuni accessori purtroppo non in vendita, e ancora nel trucco: molti di questi personaggi infatti possono essere rappresentati sia attraverso una maschera, sia con una buona dose di trucco.

Joker, la Regina di Cuori o il Cappellaio Matto, quanto non sono più realistici truccati come gli originali, con le ciglia finte e le lenti colorate? Ognuno nello scegliere il proprio costume per Carnevale sa a cosa voler dare risalto: in fondo la scelta del personaggio è libera, perché dunque non dovrebbe essere anche quella di caratterizzarlo a piacere?